Pruni

15 Mar

Qualche giorno fa è caduta la ricorrenza del terremoto, dello tsunami e del problema con la centrale nucleare di un anno fa. All’inizio avevo pensato di scrivere un post per ricordare quei giorni tremendi e intensi, cercando di analizzare a posteriori quello che è successo, quello che sono riuscito a imparare, le cose che sono mutate. Ma poi ho visto che sui mass media la cosa era già abbastanza abusata, che le celebrazioni servono principalmente ai politici e alle istituzioni, che sui giornali italiani c’era già un gran puzzo di romanzetto pietistico scritto in modo goffo e approssimativo. Quindi niente. Io preferisco vivere come le persone che, qui, guardano avanti e cercano di non farsi spaventare nemmeno dalle saltuarie scosse saltuarie che visitano il Giappone orientale e Tokyo. E poi fra non molto arriverà la primavera, e vuoi mettere il colore e la forma geometrica di rami di pruno?

Annunci

Una Risposta to “Pruni”

  1. f. 16 marzo 2012 a 09:04 #

    Ad un anno di distanza, e nonostante la lontananza, per me é stato davvero triste leggere articoli senza anima o interesse, su persone sconosciute, morte dopo una tragedia.
    Credo che ricordare in silenzio, ma soprattutto ricordare ogni giorno, sia la cosa giusta da fare. Il pensiero che tutto possa ripetersi mi fa rabbrividire, e la certezza con cui parlano di nuove “catastrofi naturali” mi mette paura, per gli amici che vivono in quella lingua di terra così lontana da me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: