pollo

4 Giu

Quanto è poco attraente la carne di pollo in Italia? Nella grigliata è sempre quella che dà meno soddisfazione, è un cibo da anziani, sciapo. Ci si fa il brodino, nemmeno il brodo, lo chiamiamo il brodino di pollo. Nella versione bollita è il cavallo di battaglia delle mense ospedaliere.
Invece in Asia no. In quasi tutti i paesi ne vanno matti. Il Giappone trabocca di yakitori: gli spiedini in cui la carne, le rigaglie e la pelle diventano prelibate perché tagliate in piccoli pezzi offrono più superficie alla rosolatura. Geniale no?
In India è l’unico animale che si trova sulle tavole di musulmani e induisti di alcune caste.
E’ facile da allevare, nei paesini di campagna del Laos e del Vietnam abita per le strade fino a quando non diventa cibo.
L’esperienza più sorprendente l’ho avuta quando in Thailandia delle persone del luogo mi hanno portato a colazione in un ristorante cinese che aveva solo una pietanza: pollo bollito. Dire che ero perplesso sarebbe poco. Ma quale, quale non è stata la mia sorpresa nello scoprire che era ottimo! Già la carne di suo era soda e tonica, e poi le salse di accompagnamento rendevano il tutto deliziosissimo!
Il pollo è un alimento panasiatico come il riso.

Pelle di pollo in un mercato a Taipei

Taipei
Rigaglie Outdoor in Laos

Mia nonna dimostra la sua dedizione di avicultrice

Come bonus vi lascio una ricetta per cucinare il pollo alla vietnamita.
Gli ingredienti non sono facilissimi da reperire in Italia, temo, ma provateci.

– due cosce di pollo, il migliore che trovate, se possibile ruspante. Disossate.
– zucchero, un cucchiaio
– salsa di soia, due cucchiai
– salsa di pesce, due cucchiai. (un condimento del sud-est asiatico) nuoc mam in vietnamita e nam pla in thai
– un peperoncino fresco sminuzzato.
– pepe nero a piacere
– aglio pestato, due spicchi
– coriandolo fresco
– limone, ma meglio lime

Mescolate tutti gli ingredienti, a parte il coriandolo e il limone, in un recipiente e fateli penetrare bene nella carne lasciandola riposare per 12 ore nel frigo.
Il giorno dopo cuocete la carne in una padella (in questo caso potete aggiungere un po’ di olio ma non di oliva) o sulla griglia fino a quando la pelle sarà rosolata e il tutto cotto.
Tagliate in pezzi non più grandi di un boccone e appoggiate sul riso bianco. Spruzzate il succo di limone e il coriandolo.
E’ pronto.

Annunci

9 Risposte to “pollo”

  1. Cristina 4 giugno 2011 a 06:22 #

    Anche a me piace il pollo

    GRAZIE MILLE PER LA RICETTA 🙂

  2. jw 4 giugno 2011 a 10:40 #

    il pollo alla vietnamita sembra buonissimo

  3. Antonio 4 giugno 2011 a 12:38 #

    Ciao Flavio, complimenti per il blog, che seguo sempre con molto interesse.

  4. Watanabe 4 giugno 2011 a 14:06 #

    A me il pollo alla griglia piace.
    Cmq quella foto del gallo in gabbia, con bidone sanguinante e topo annesso non mi fa venire voglia di pollo asiatico.

  5. Valeria 5 giugno 2011 a 20:14 #

    Ma non è vero che il pollo in italia sia così sciapo…e quello bollito (cioè quello con cui si fa anche il brodo di pollo) è buono…e ci sono un sacco di ricette con il pollo, arrosto è squisito e tenero, oppure cotto in forno con un coperchio di pasta che rimane umido…boh??? Tra parentesi mi permetto questo post dissenziente perchè di solito sono d’accordo con quello che scrivi.

  6. Cey 5 giugno 2011 a 22:11 #

    Quando parli di cibo però è proprio bello.
    Comunque a me il pollo non dispiace, anche il classico petto di pollo stopposetto e sciapino se magari è impanato con un albume e del pecorino è già simpatico.

  7. MurasakiNoNikki 6 giugno 2011 a 10:06 #

    La proverò di sicuro! Noi mangiamo molto più pollo che altri tipi di carne a casa…

  8. Is@boh 7 giugno 2011 a 21:27 #

    In Laos ho mangiato una variante buonissima di pollo aromatizzato alla menta.Un sapore eccellente!
    Il pollo piace molto anche a me, ma solo ruspante, l´unica versione in cui non lo tollero e`con la pastasciutta.Qui in Germania, nei finti ristoranti italiani a volte servono pasta con sugo di pollo.

  9. Soleil / MammaOggiLavora 14 giugno 2011 a 09:51 #

    la provero’ anche io… normalmente a casa cuciniamo spesso curry di varie provenienze (prevalentemente indiani), per cui il pollo viene spesso utilizzato. Concordo che spesso cucinato all’occidentale da meno soddisfazione…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: