Sbalzi di umore cittadino

4 Apr

Sono passate più di tre settimane dall’undici marzo, e pare un’altra epoca. La distanza di Tokyo dalla centrale atomica sembra aumentare col tempo, e la città cerca di ricrearsi una vita normale. L’ambasciata italiana ha diminuito la frequenza dei comunicati, e i politici giapponesi sono tornati a vestire i soliti completi: segno che l’emergenza è rientrata. Sì perché finora tutti i politici erano apparsi alle conferenze stampa con la tuta da lavoratori specializzati, tanto che spesso non si capiva se quelli che parlavano fossero politici o addetti della Tepco. Naturalmente sono piovute critiche perché secondo molti era tutta una pagliacciata, e le divise erano troppo nuove, ancora inamidate. Secondo me la questione non era così rilevante, ma evidentemente la valutazione dei politici tra italiani e giapponesi segue parametri completamente diversi.

Durante le ore di luce Tokyo è quasi normale, la gente per le strade fa tutto quello che si farebbe normalmente, mangia fuori e fa acquisti.
Sabato sera sono andato a Roppongi, il quartiere più discotecaro di Tokyo, tanto per vedere che aria tirasse. Per numero di stranieri sembrava di essere tornati indietro nel tempo di qualche lustro, e l’atmosfera del treno di ritorno, la sera, era molto diversa dal solito. I pochi passeggeri erano silenziosi, quasi tristi, mi è sembrato.
Il fatto è che l’energia elettrica è ancora insufficiente a far funzionare tutti i treni, e nelle stazioni i cartelli suggeriscono di tornare a casa prima possibile, senza fare affidamento sugli orari normali. Tutti hanno paura di perdere l’ultimo treno per casa. Mancano ancora molte cose per tornare alla tranquillità, e la scossa forte che c’è stata sabato pomeriggio non ha certo aiutato a rilassarsi e a dimenticare la paura. La cosa più bella, però, è che abbiamo la primavera.

Annunci

2 Risposte to “Sbalzi di umore cittadino”

  1. Antonio 4 aprile 2011 a 16:06 #

    Ciao, ma c’è la paura delle radiazioni? a meno che non mi sia perso qlc, del tuo blog, traspare solo una gran voglia di ritornate alla normalità. Non fai mai cenno alle radazioni!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: