Eccoli

30 Mar

Finalmente l’aria si è intiepidita, la primavera incalza e io oggi ho fatto un giro in bicicletta nelle zone di Tokyo che mi mettono più a mio agio: Asakusa, Kuramae, Ueno.
Il numero di occidentali nella città è precipitato, e non si vedono turisti stranieri. Sono bastate poche settimane per cambiare gli sguardi dei giapponesi: adesso mi si guarda come una creatura rara, da salutare con un sorriso di complicità. E’ bastato così poco tempo per trasformare la capitale in un posto isolato, quasi provinciale.
Al parco di Ueno lo stato della fioritura è più indietro di quanto immaginassi, pochi ciliegi sono sbocciati, uno in particolare con i petali chiari, lattiginosi. Mentre passeggio alcuni studenti universitari mi chiedono di impersonare un turista per un progetto video che stanno realizzando, io mi faccio riprendere mentre chiedo indicazioni per andare al museo di storia naturale, quello davanti al quale c’è la statua di una balena in scala 1:1.
Durante le ore di luce naturale non sembra vero che questo mese il Giappone abbia passato i momenti più duri della sua storia postbellica. Troppo retorico paragonare lo spirito giapponese alla vitalità della natura che rifiorisce anche dopo un inverno lungo, sconvolgente e rigidissimo?

Annunci

13 Risposte to “Eccoli”

  1. Silvy 30 marzo 2011 a 07:17 #

    Mamma mia che belli!!!
    Non è retorica… Gustave Flaubert diceva…
    L’amore è una pianta di primavera che profuma ogni cosa con la sua speranza, persino le rovine dove si aggrappa.

  2. Federica 30 marzo 2011 a 07:51 #

    Le foto che hai scattato sono a dir poco splendide.
    Quasi commoventi!

    Mi hai fatto tornare in mente una canzone che mi cantava spesso la ragazza che mi ha ospitato nei giorni in cui sono stata a Tokyo:

    Comunque grazie, é uno splendido modo di iniziare la giornata!

    • f. 30 marzo 2011 a 08:06 #

      Ecco a voi, cari amici, tutta la melensità sdolcinata zuccherosa del posto in cui mi trovo a vivere.

  3. Acilia 30 marzo 2011 a 08:06 #

    Ti ho seguito con molto interesse da quando l’emergenza Giappone mi ha fornito l’occasione di inciampare nel tuo blog.
    Sperando di farti cosa gradita, ho aggiunto il tuo link alla lista dei ‘Compagni’ che mi piace leggere più spesso.
    Il paragone della rinascita legato alla primavera, ai fiori, al cambiamento, non credo affatto sia retorico né banale: ha ispirato anche me qualche settimana fa, quando ho scritto di quanto accaduto ( http://www.insiemeate.net/2011/03/16/emergenza-giappone-il-te-a-rischio-radiazioni/ ).
    Le foto sono molto belle. A presto.

  4. c. 30 marzo 2011 a 08:27 #

    no, non è affatto retorico.
    E tu… sì, sei una creatura rara.
    Belle le foto, grazie.
    Giusto per aggiungere altro zucchero, anche se ti può sembrare che non c’azzecchi molto, Klimt intitolò una parete del Fregio di Beethoven così:
    L’anelito alla felicità si placa nella poesia.

    c.

  5. alessandro 30 marzo 2011 a 08:49 #

    Sono tra quelle persone che per qui

  6. Marany 30 marzo 2011 a 11:37 #

    che belli….

  7. Imma 30 marzo 2011 a 12:56 #

    Sono bellissimi.

  8. j 30 marzo 2011 a 13:34 #

    anche qui i ciliegi iniziano a fiorire.

    I ciliegi giapponesi poi fanno anche frutto? Si mangia?

    • Guido 31 marzo 2011 a 07:16 #

      Ciao,
      no i ciliegi giapponesi sono solo splendidamente ornamentali.
      Cioe’, fanno il frutto come ogni albero, ma nella maggior parte dei casi non e’ buono.

      • j 31 marzo 2011 a 07:58 #

        era come immaginavo ma volevo avere una conferma, grazie mille Guido.

        Peccato però, altrimenti sai che spanciate di ciliegie?

  9. Alessandro 30 marzo 2011 a 14:17 #

    Sono tra quelle persone che per quieto vivere familiare ha rinunciato al suo viaggio in giappone. Sono stato diverse volte in questo paese ed anche nel periodo del ciliegio in fiore…Trovo che Ueno avvolta nel rosa con i carretti dei venditori ambulanti sia una delle cose più magiche e belle che mi sia mai capitato di vedere nel corso dei miei molti viaggi…..
    Con grande dolore non posso apprezzare la fioritura quest’anno……meraviglia della natura…..
    Buon 櫻 e che tu possa godere di un meraviglioso 花見 magari in prossimità del tempio di Benten…..

  10. mjkmi 31 marzo 2011 a 07:12 #

    bello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: