Come dice Hillmann,

17 Mar

Guardo la televisione italiana e scopro che ci sono dei talk in cui si parla del nucleare. Ma ne parlano dei politici, e questo mi sembra strano. Altra cosa che mi sembra curiosa è che tutti partono da una convinzione e cercano di argomentarla con i mezzi più emotivi, tanto per conquistare il pubblico. Nel paese in cui tutto è opinabile, anche i dati vengono travisati, discussi, contestati e tutto finisce in litigio, nerazzurri contro rossoneri. Mi chiedo che cosa ci trovi di utile il telespettatore. Comunque questa è solo una mia impressione da lontano, magari mi sbaglio.
Posso essere sicuro invece che la TV giapponese sta fornendo una serie di informazioni veramente interessanti, senza risse, senza l’impressione che chi parla abbia un secondo fine. Anche la situazione della centrale nucleare è stata illustrata in lungo e in largo.
In questi giorni ho visto Ikegami Akira, giornalista scientifico e divulgatore, parlare in modo chiarissimo di terremoti, tsunami e fenomeni naturali catastrofici.
In studio ci sono sempre esperti che sanno il fatto proprio e che danno tutte le informazioni di cui sono in possesso. La TV cerca, per quanto possibile, di diffondere la conoscenza, perché i giapponesi sanno che il sapere rende la vita più facile, in ogni caso. Conoscere è già di suo un atto di prevenzione e resistenza contro la paura, il panico e lo sconforto.

Adesso, ad esempio, sto imparando da una annunciatrice come fare un pannolino per bebè usando un sacchetto di plastica.

Annunci

4 Risposte to “Come dice Hillmann,”

  1. Pa. 17 marzo 2011 a 00:58 #

    Fla, mi costringi ad utilizzare impropriamente la possibilità di commentare i post: rispondi alla mail e facci sapere. P.

  2. Cristina 17 marzo 2011 a 08:38 #

    La televisione italiana è inguardabile!!!
    E pensa che ci sono 3 o anche più apparecchi televisivi in ogni casa, a volte anche più televisori che esseri umani.
    Io guardo solo il satellite, per vedere qualche film/telefilm e lo sport in diretta. E i miei figli guardano i cartoni.

  3. Alessandro 17 marzo 2011 a 08:46 #

    La Tv itsliana, come qualunque altro media, si nutre di informazioni che possono avere la giusta potenza se utilizzate in accordo alla matematica formula (Cm= Pi x Ti) per distorcere la realtà e spingere le masse a comportamenti pilotati.
    nessuna sorpresa per quelo che avviene in questo momento in Italia e nel mondo..ho espresso in altre sedi la volontà ed il desiderio di creare un network informativo che dia con oggettività le notizie….Spero che molte persone come Te flavio, partecipino….

  4. mjkmi 17 marzo 2011 a 12:30 #

    in effetti abbiamo un po’ da vergognarci che ogni cosa, anche lontanissima (anzi: se lontanissima è meglio) serva a riportare l’interesse sul nostro ombelico e sia usata strumentalmente per il tifo da stadio della propria parte politica, come ben sottolinei tu.

    io mi vergogno che questo mi rappresenti nel mondo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: