guadagnati nuovi lettori? bene.

15 Mar

Non ne capisco molto di reattori, di radioattività, di Sievert, di fusioni nucleari. Anzi, diciamo niente.
Ma sono a Tokyo, e devo smentire alcune notizie che ho letto sulla rete e che magari arriveranno anche su altri media: dicono che Tokyo sarebbe nel panico per le radiazioni.
Vi piacerebbe una massa di giapponesi sconvolti che cade nello sconforto scomposto? Peccato, questa città per stavolta vi delude. I suoi abitanti sono forgiati nell’acciaio, probabilmente, ma nessuno dà segni di cedimento.
Certo, non è una situazione normale, i negozi che vendono alimentari sono pressoché vuoti e molte attività normali sono sospese, ma il panico,  se devo valutare dalle reazioni viste finora, quello probabilmente non arriverà mai.

Annunci

9 Risposte to “guadagnati nuovi lettori? bene.”

  1. Pietro 15 marzo 2011 a 08:36 #

    ..quello che interessa di piu’ le persone, quello che fa salire gli ascolti/vendite/ o la popolarità del giornalista/imbrattacarte di turno sono le tragedie e le situazioni ” al limite “.
    purtroppo gli “scoop” ( ma anche le semplici notizie ) oggi, si fanno così ..un misto di realtà/fantasia/esagerazione

    ..a pensar male direi che alcuni (parecchi) non aspettano altro che la catastrofe..così, magari per primi, potranno dare “LA NOTIZIA” con un malcelato, sghembo sorriso sulle labbra…

  2. i. 15 marzo 2011 a 08:41 #

    grazie. il tuo blog è la cosa migliore da leggere in questa situazione.
    forza.

  3. luca 15 marzo 2011 a 10:41 #

    No, non esagerare. Per quanto quaggiù in Italia possiamo essere cinici e superficiali, non gioiamo ancora per le sofferenze altrui e neanche per il panico.
    Quello che forse non avverti da laggiù è un sentimento di invidiosa ammirazione. Invidiosa perché qua non saremmo in grado di reagire in modo tanto intelligente alle situazioni critiche. Invidiosa al punto che per consolarci a volte possiamo cercare delle incrinature in quell’integrità, ma arrivare a sperare nella mala sorte, no, quello no.
    Poi magari c’è il catastrofismo dei media, ma quello è un altro discorso.

    Ah sì, io sono un nuovo lettore.

  4. 15 marzo 2011 a 11:12 #

    Ciao ho conosciuto il tuo bellissimo blog da quando è successa la tragedia, ti seguirò sempre continua cosi!

  5. santoku 15 marzo 2011 a 11:47 #

    …qualche libro da consigliare per conoscere meglio questo affascinante Paese?

    saresti molto gentile.
    grazie.

    • Alessandro 15 marzo 2011 a 12:04 #

      stavo per chiedere la stessa cosa, ti ringrazio già

  6. mela 15 marzo 2011 a 12:05 #

    uno dei liberi migliori sul Giappone è senza dubbio “ore giapponesi” di fosco maraini

  7. paola 15 marzo 2011 a 14:38 #

    Ciao. Sono una nuova lettrice.
    Avrei migliaia di parole da scriverti rispetto a questa tragedia che state vivendo, ma mi accorgo che non avrebbero senso. Vi penso, take care.
    paola

  8. Michele 15 marzo 2011 a 22:17 #

    è curioso come ci sia voluto un terremoto per trovare quello che cercavo… è da un po’ di tempo che volevo leggere le testimonianze di un italiano emigrato in Giappone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: