Nikkei Entertainment

4 Mar

Oggi ho pensato: “Mamma, ce l’ho fatta, sono famoso, il mio nome e la mia faccia sono sulle riviste patinate, puoi essere orgogliosa di me!”
No, vabè, mi è venuto da ridere e basta, fa un effetto strano questo faccione stampato.


Qualche settimana fa la redazione del programma televisivo mi chiama dicendo che una rivista vuole intervistare alcuni di noi. Solo questo, mi dicono. Per me va bene, dico.
Quando arrivano le due giornaliste e la fotografa mi rendo conto che si tratta di una rivista dedicata unicamente all’entertainment puro: programmi televisivi, idoli, cantanti pop, fenomeni del momento. Tutte cose di cui non ho la minima cognizione. Per anni non ho nemmeno avuto la televisione, e questo Sorrisi e Canzoni TV nipponico vuole conoscere i miei gusti in fatto di intrattenimento.
E mo che gli racconto a questi? penso.
La sensazione di panico aumenta quando scopro che gli altri due intervistati, una australiana e un canadese, sono dei veri e propri luminarii dello star system locale. Vanno avanti a recensire film, programmi e telenovele dell’ultima stagione mentre io faccio scena muta. E tu, Flavio, che cosa conoscevi del Giappone prima di venirci?
Decido di non mentire e rispondo “eeee, Yasujiro Ozu”. Mi sento terribilmente europeo, stronzo snob fighetto. Non mi sono preparato, pensavo che oggi spiegasse e ho finito le giustifiche.
Poi si parla di manga, e mentre gli altri due sciorinano una conoscenza enciclopedica, io riesco solo a citare delle cose surreali di super nicchia (che poi diventeranno “i consigli di Flavio” nel boxino), facendo una figura da pazzo, a questo punto.
Meno male che nell’intervista scritta sembro uno che sa il fatto suo, la giornalista mi ha graziato. Ma ho passato quasi un mese di ansia nell’attesa della pubblicazione.

15 Risposte to “Nikkei Entertainment”

  1. Angelo 4 marzo 2011 a 07:19 #

    Beh, facci vedere quali sarebbero queste “cose surreali di super nicchia”, sono troppo curioso🙂

  2. santoku 4 marzo 2011 a 07:23 #

    Ecco. Il solito italiano, ma stai tranquillo che qui noi facciamo figure ben peggiori nel confronto con gli altri Paesi..

  3. gabu 4 marzo 2011 a 08:29 #

    Non avevo mai visto una tua foto. Ora si spiegano molte cose. Sei davvero carino! Ti mando un timido abbraccio.

    • f. 4 marzo 2011 a 08:42 #

      Gabu,
      se c’è uno carino, qui, quello sei tu.
      credimi.
      كس أختك

  4. Mr. Tambourine 4 marzo 2011 a 09:34 #

    Ammazza che grafica da paura!

  5. franca 4 marzo 2011 a 12:46 #

    sei il solito radical-fric(o)

  6. franca 4 marzo 2011 a 12:47 #

    perché tu non fai la V come gli altri due?

  7. f. 4 marzo 2011 a 14:48 #

    Non mi ricordo. Ma forse perché non avevo vinto niente.

  8. gnu 4 marzo 2011 a 21:56 #

    vediamo se venghi l’immaginetta colorata anche vicino al mio nick

  9. gnu 4 marzo 2011 a 22:00 #

    Venghi!!! Non è neanche male, una pallotta spinosa e viola, immagino mi rappresenti// bello questo dettaglio tecnologico, altro che lavagnetta

  10. DeFederiki 5 marzo 2011 a 01:17 #

    Complimenti per il Blogghe…ma è vero che a Tokio non esistono i nomi delle vie e che orientarsi è un bel problema?
    Scusa la domanda un pò idiota…:)

    • f. 7 marzo 2011 a 07:46 #

      No, orientarsi è facilissimo, direi.
      E spesso le vie hanno i nomi. Spesso no, però

  11. DanielaS 6 marzo 2011 a 19:25 #

    Epperò …

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: