sanva

16 feb

La prima volta le volevo prendere da parte e dire: “no, guarda, forse hai equivocato, per me è solo un’amicizia e tale vorrei che rimanesse”, ma poi ho capito che è l’uso, anzi, un obbligo. Il 14 febbraio le donne giapponesi devono regalare la cioccolata agli uomini che le circondano, principalmente colleghi e ai superiori. Poi per riequilibrare c’è il 14 marzo, white day, in cui i maschi dovrebbero restituire il favore, ma secondo me non lo fa quasi nessuno.
Lunedì non avevo impegni, non ho incontrato donne, quindi ho scampato la cerimonia del girichoko (giri significa obbligo sociale, tipo, e choko significa ciocco) e mi sono sentito sollevato, ma il giorno dopo suonano alla porta. E’ la moglie del padrone di casa, quindi la padrona di casa, che abita col marito, il padrone di casa, al quinto piano dello stabile. Apro la porta e la vedo che ha in mano delle piantine in vaso. Mi dice che sabato ci saranno dei lavori idraulici e se posso stare a casa per aprire agli operai. In cambio mi regala ‘ste piantine di prezzemolo e basilico che, dice, nonostante la stagione le vendevano al supermercato del quartiere. Le avevo notate anche io, infatti. Il fatto è che tra me e la padrona di casa c’è una storia di basilico che va avanti dall’estate scorsa, quando in partenza per l’Italia le avevo chiesto se poteva annaffiarmi la coltivazione del terrazzo. Lei era stata contentissima di farlo e al mio ritorno avevo trovato un albero ad alto fusto. In cambio le ho regalato del pesto fatto col medesimo basilico e tutti contenti. Ecco, adesso mi restituisce il contenitore del pesto, lavato, con dentro dei cioccolatini a tradimento. E si scusa pure di essere in ritardo, la signora.
Non si sfugge al sanvalentinogiapponese.

About these ads

4 Risposte to “sanva”

  1. Soleil / MammaOggiLavora 6 marzo 2011 at 15:18 #

    terribile… sapevo da un’amica che ci ha lavorato che la società giapponese é endemicamente maschilista, il sanvalentino alla giapponese però non lo conoscevo. Mah!

    • f. 7 marzo 2011 at 07:44 #

      Mah, sì terribile.
      Ah, ti ha detto così una tua amica che ci ha lavorato?

  2. Soleil / MammaOggiLavora 11 marzo 2011 at 16:26 #

    si, ha fatto un postdoc in giappone vari anni fa. Societa’ maschilistissima davvero.

    sto leggendo le tue cronache del terremoto. in bocca al lupo, non e’ molto facile una situazione del genere.
    Se non l’hai fatto, prendi contatti con l’ambasciata, altrimenti ti danno per disperso…

  3. Tiger 7 settembre 2011 at 12:52 #

    Se questa saga del basilico avrà un seguito gradirei venirne a conoscenza…..la faccenda è avvincente,dico sul serio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 230 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: